Richiedi il nostro intervento - 059 4909843 info@sanif.it

Monitoraggio degli infestanti nell’industria alimentare

Il monitoraggio degli infestanti è di fondamentale importanza all’interno di tutte le industrie e più che mai nelle aziende alimentari, nell’ambito del controllo dell’HACCP.

Sanif fornisce un servizio completo di monitoraggio che coinvolge attivamente l’azienda, alla quale si richiede una forte partecipazione per poter progettare ed installare l’impianto di controllo più adeguato.

Il nostro compito è quello di predisporre le procedure di ispezione e controllo su tutto il flusso di rischi e individuare tutti i punti critici e le possibili azioni correttive al fine di monitorare costantemente l’accesso di infestanti all’interno degli stabilimenti.

Il nostro reparto tecnico, inoltre, svolge consulenze mirate e supporta le aziende nella stesura dei manuali HACCP, fornendo quindi un servizio a 360°.

Tutte le aziende alimentari da noi controllate producono prodotti che rispettano i più alti standard relativi alla sicurezza alimentare, come la certificazione BRC e IFS.

Sanif fornisce servizio di monitoraggio degli infestanti alle aziende di Reggio Emilia e di tutta l’Emilia Romagna.

Sicurezza-industrie-alimentari-reggio-emilia
Ispezione-industrie-alimentari-emilia-romagna
Controllo-haccp

Con SANIF la tua azienda è sempre protetta

il sistema di monitoraggio infestanti che utilizziamo è un tuo potente alleat­o, è capace di controllare ogni angolo della tua azienda e ti avvisa in caso di rischio conclamato facilitandoti negli audit.

Di cosa si tratta?

Individuazione e discriminazione delle zone di rischio

Poniamo il caso che gli infestanti minacciano la tua azienda e il tuo responsabile per il Controllo della Qualità deve bloccare il problema i tempi molto rapidi.

Per facilitare questa azione, i responsabili di SANIF, seguendo il protocollo HACCP, suddividono il perimetro aziendale in macro aree, da quelle esterne a quelle interne, sulla base del parametro di Pericolosità.

Zona produttiva = Alto rischio di pericolo, vero cuore pulsante dell’azienda, questa deve essere immediatamente difesa in caso di conclamata o presunto pericolo di infestazione. I fattori di rischio relativi alla zona produttiva sono indicizzati con precisione e il responsabile Controllo Qualità sarà immediatamente allertato e prenderà con estrema velocità tutte le massime contromisure.

Zona magazzino materie finite = Medio rischio di pericolo. Piu’ l’infestazione si sviluppa fuori dalla zona produttiva, più i fattori di rischio si riducono. Il responsabile Controllo Qualità allerterà i suoi responsabili di settore e adotterà in tempi brevi le opportune strategie di controllo.

Zona esterna lontana dall’area produttiva = Basso rischio pericolo.

L’infestazione si sviluppa lontana dalla zona produttiva quindi i fattori di rischio sono ridotti al minimo. Il responsabile Controllo Qualità allerterà i suoi responsabili di settore e adotterà strategie di controllo utili a circoscrivere il problema.

Punti critici strategici

Il personale di SANIF individua dei Punti Critici di Controllo (CCP), dove gli animali infestanti con piu’ facilita’ potrebbero entrare, annidarsi e svilupparsi.

CCP sono dunque da ritenersi strategici per il controllo delle infestazioni, per questo motivo vengono individuati e segnalati su un’apposita mappa che il responsabile Controllo Qualità avra’ a sua disposizione.
Unitamente alla mappa SANIF consegna un manuale di controllo che contiene le strategie tattiche, studiate ed approvate appositamente per l’azienda, per lo svolgimento del monitoraggio ed il controllo delle infestazioni.
Questi manuali sono redatti seguendo, a seconda dell’ambito aziendale, i seguenti disciplinari: MARKS & SPENCER, o TESCO o BRC.

Quando si parla di BRC e IFS si fa riferimento a due fondamentali standard, a livello internazionale il cui rispetto garantisce di curare una gestione basata sui principi HACCP, sul rispetto delle normative alimentari e di verificare la qualità di processi e prodotti secondo le norme tecniche UNI 11381:2010 e EN 16636:2015.

In ogni CCP è collocata una specifica postazione di monitoraggio.

HACCP

Nelle aziende alimentari, ristoranti, bar e supermercati deve essere mantenuto un controllo costante e continuo per la disinfestazione settore alimentare affinchè insetti e roditori non arrivino a contaminare il cibo destinato alla somministrazione o vendita di prodotti alimentari.
Questo controllo fa parte del protocollo HACCP per la disinfestazione settore alimentare, per il quale è prevista l’ identificazione del rischio dovuto all’infestazione da insetti e roditori.
Sanif srl ha tanti anni di esperienza nel controllo degli infestanti nel settore alimentare, che non si limita al solo monitoraggio degli infestanti, ma diventa un partner attivo nella lotta contro gli ospiti indesiderati intervenendo immediatamente se ci fosse la presenza di blatte o roditori, consigliando interventi per impedirne la presenza e aiutando a redigere il piano di monitoraggio e intervento.

Il Pest Management

Il PM è il corretto protocollo seguito per il controllo dei CCP fondamentali per capire la presenza o meno di un infestazione.

Il responsabile Controllo Qualita’ e il personale aziendale adeguatamente formati sul riconoscimento delle  tracce e degli infestanti, si confronteranno con i tecnici SANIF che si attiveranno immediatamente per risolvere il problema segnalato.

I tecnici di SANIF, con cadenza mensile o a seconda delle strategie valutate in fase contrattuale, seguiranno i piani di monitoraggio, intervenendo con azioni mirate nel caso di infestazioni oltre la soglia minima prevista.

I tecnici SANIF ad ogni passaggio rilasceranno un reportage in funzione di eventuali:

  • catture riscontrate
  • consumi dell’esca
  • tracce biologiche
  • condizioni dell’ambiente circostante

il tutto secondo i parametri HACCP, così che il responsabile Controllo Qualità abbia sempre una situazione precisa e puntuale.

I dati di monitoraggio vengono raccolti tramite un innovativo e personalizzato sistema di archiviazione dei dati che consente la loro pubblicazione anche on-line in un’area riservata e protetta a disposizione di tutti gli addetti al controllo qualità aziendale abilitati ad accedere a tale area. Il responsabile Controllo Qualità può accedere alla piattaforma on line riservata e usufruire di tutti i report, le schede tecniche dei prodotti e relative schede di sicurezza, planimetrie aggiornate, azioni correttive proposte ed eseguite, grafici andamenti storici, etc.

Richiedici un piano di controllo personalizzato per la tua azienda.

Certificazione-brc-reggio-emilia
Controllo-haccp-aziende-alimentari-emilia-romagna
Attrezzature-tecnologiche

Ricapitoliamo le Linee guida del monitoraggio

La legge prevede che ogni soggetto pubblico o privato che eserciti attività di preparazione, trasformazione, confezionamento, manipolazione, trasporto o vendita di sostanze alimentari debba garantire la sicurezza igienica degli alimenti rispettando i principi HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Points). Di conseguenza, chiunque operi nel settore alimentare ha l’obbligo di applicare e mantenere un piano di controllo che garantisca la salubrità degli alimenti.

Ai fini dell’elaborazione di questo piano di controllo è necessario seguire un determinato iter:

  • Valutazione dell’applicabilità in base alle dimensioni e alle possibilità strutturali dell’azienda;
  • Raccolta dei dati aziendali: descrizione dei prodotti, identificazione dei fornitori, delle aree (locali di stoccaggio, lavorazione, carico/scarico ecc.) e delle attrezzature aziendali;
  • Definizione del diagramma di flusso: descrizione dell’intero processo di produzione a partire dalle fasi iniziali;
  • Identificazione dei rischi e determinazione delle misure preventive di controllo: elenco di tutti i pericoli e i rischi chimici e fisici di ogni fase del processo produttivo;
  • Identificazione dei punti critici di controllo (CCP): individuazione delle fasi dove il rischio è maggiore e in cui la perdita del controllo può compromettere le fasi successive del processo
  • Definizione dei i limiti critici e i sistemi di monitoraggio adeguati: stabilire la serie di osservazioni, misurazioni e costanti registrazioni di un CCP per consentire interventi tempestivi in caso di perdita del controllo;
  • Definizione delle azioni correttive nel caso in cui si verifichi una deviazione dai limiti o una Non Conformità per assicurare che il processo ritorni ad essere sotto controllo.
Certificazione-ifs-emilia-romagna
Monitoraggio-infestanti-aziende-reggio-emilia
Definizione-azioni-correttive

Tecnologia e alta qualità

Sanif è il partner ideale a cui affidarsi per un monitoraggio degli infestanti completo e di alta qualità. Ci avvaliamo di strumentazioni e attrezzature tecnologiche e all’avanguardia uniche e personalizzate dalla nostra azienda per garantire la sicurezza e l’igiene ad ogni parte della filiera alimentare.

Monitoriamo aziende in tutta la zona di Mantova, Modena, Reggio Emilia, Parma, Sassuolo e dei principali comuni di tutta l’Emilia Romagna. SANIF dispone di una propria piattaforma web dedicata al controllo degli animali infestanti nella filiera alimentare.

La piattaforma on-line è dotata di specifiche aree riservate accessibili solo con password univoca rilasciata al proprio cliente affinché possa autonomamente verificare l’andamento delle postazioni e monitorare l’andamento grafico delle infestazioni suddiviso per aree, zone sensibili e postazioni.

Visita il la piattaforma web dedicata alle aziende alimentari e verifica le sue potenzialità.

I prodotti nelle immagini sono presenti sullo store professionale online www.sanistore.net

Desideri maggiori informazioni? Contattaci!

CONTATTI E NUMERI UTILI

CENTRALINO

FAX

0594905969

WHATSAPP

SHOP ONLINE